Il povero Piero

Oblò annerito
dal quale s'affaccia
gioacchinomariaspinozzi

  • Nome:

    venerdì, settembre 10, 2004

    ERRI E SAI DI ERRARE

    Curiosando nel blog di squonk leggo il suo post sull'intervista che ha rilasciato Erri De Luca a Claudio Sabelli Fioretti su CdS Magazine. In buona parte lo condivido.

    Come ho già commentato là, Le dichiarazioni di De Luca sono disarmanti (anzi, disarmate, visto che parla ormai con nostalgia delle molotov...). Almeno, taci.

    E invece no (come direbbe Lucarelli).

    Invece questo cuor di leone dice ma non dice, faceva il rivoluzionario (vago) e adesso si piscia sotto al pensiero di subire anche il minimo disagio giudiziario.
    O forse teme di bruciarsi lo scoop per le memorie che un giorno (quando a nessuno fregherà più niente, peraltro) pubblicherà.

    Tra i commenti, qualcuno distingue tra migliori (rossi) e peggiori (neri). Quale che sia il colore usato, tuttavia, chi usa la violenza in uno stato democratico ha sempre torto (e non ha mai ragione).

    E fare classifiche è triste e assai pericoloso.